Spari contro l’auto, a bordo due bimbi piccoli. Tragedia sfiorata a Vieste

Un pregiudicato di 26 anni, Girolamo Perna, è stato arrestato dai carabinieri dopo che aveva risposto al fuoco ad uno o più malviventi – la dinamica non è ancora chiara – che gli avevano teso un agguato con colpi di pistola mentre era in auto con la moglie e i due figli di due e cinque anni. Nessuno è rimasto ferito nella sparatoria.
Il fatto è accaduto verso la mezzanotte di ieri. Secondo una prima ricostruzione fatta dagli investigatori, il pregiudicato aveva appena parcheggiato l’auto quando, non appena è sceso dalla vettura, uno sconosciuto gli ha sparato contro alcuni colpi di pistola. Il giovane è quindi rientrato in auto prendendo una pistola che deteneva illegalmente ed ha fatto fuoco all’indirizzo degli aggressori, che sono fuggiti. Indagini sono in corso da parte dei carabinieri per risalire all’autore o agli autori dell’agguato, mentre il pregiudicato è stato arrestato. Perna in passato era rimasto ferito in un agguato messo a segno alla periferia di Vieste. Non si è esclude che anche il tentato omicidio di ieri sera possa essere collegato alla guerra di mafia in atto a Vieste.



In questo articolo:


Change privacy settings