Nuova strategia Leonardo (ex Finmeccanica) convince la Regione Puglia

7763-787alenia

Si è tenuto oggi l’incontro richiesto dalle organizzazioni sindacali e da Confindustria Brindisi sul settore dell’aerospazio, alla presenza della task force regionale per l’occupazione e dell’assessore allo Sviluppo Economico, Loredana Capone.

“E’ stato – ha detto Capone – un incontro importante per la chiarezza con la quale ci siamo confrontati in merito ad alcune crisi aziendali e alla nuova strategia di Leonardo (ex Finmeccanica). Abbiamo discusso anche degli impegni della Regione per sostenere un settore di rilievo con la nuova strategia dei Fondi comunitari 2014/2020. Abbiamo convenuto di tornare ad incontrarci tra qualche settimana al fine di adottare un documento comune tra Regione e le parti oggi presenti al tavolo, in materia di politiche industriali per l’aerospazio in Puglia che dovrà costituire la base di discussione per il confronto con Leonardo Spa”.

“L’ obiettivo – prosegue- è quello di accompagnare le aziende ed i lavoratori nei nuovi processi di potenziamento delle performance industriali e di internazionalizzazione anche sfruttando i sistemi di incentivazione regionale che puntano alla ricerca, all’innovazione e all’internazionalizzazione, ma è anche quello di ribadire la richiesta a Leonardo di avere fiducia concreta nelle competenze di lavoratori ed aziende che in Puglia si sono sviluppate e specializzate nel corso di questi anni, sostenendo spese di investimento e di formazione ed alimentando una innovazione che per molti versi costituisce punto di riferimento per tutto il sud”.

“Sono certa – ha concluso – che il tavolo odierno rappresenta il modo ideale per fare sistema e dare maggiore forza negoziale nel confronto della Puglia con il Governo e Leonardo Spa al fine di evitare che la strategia della grande impresa operi come una tagliola sull’indotto pugliese e consentire un periodo di salvaguardia in cui migliorare. Ma il confronto è anche il metodo migliore per continuare ad investire nello sviluppo del settore”.





Change privacy settings