Ogni Natale simula rapina per truffare assicurazione, beccata tabaccaia furbetta

carabinieri_parcheggiatore

Tabaccaia e furbetta. I carabinieri di Cerignola, dopo la denuncia sporta da una donna, proprietaria di una tabaccheria, che aveva dichiarato di essere stata rapinata della somma contante di 12.000 euro mentre stava andando in banca a versarli, hanno posto in essere tutta una serie di accertamenti, all’esito dei quali la donna stessa si è ritrovata denunciata. E infatti i militari hanno potuto accertare che negli ultimi anni, nel periodo prossimo al Natale, sempre la stessa donna aveva denunciato di aver subito delle rapine.

Immediatamente, quindi, si è constatata la non veridicità di quanto dichiarato dalla donna, che, al fine evidentemente di truffare poi l’assicurazione, per arrotondare qualche migliaia di euro in prossimità delle festività natalizie, aveva preso l’abitudine di spacciarsi per vittima di rapine. La donna dovrà quindi rispondere del reato di simulazione di reato.



In questo articolo: