GrandApulia, la Procura di Foggia a caccia di rifiuti interrati. Disposti prelievi e carotaggi

Un'auto della Forestale presente all'ingresso dell'area

L’area di GrandApulia nel mirino della Procura di Foggia. Dopo il sequestro e il successivo ricorso dei legali di Sarni, sul quale i giudici si esprimeranno la settimana prossima, ecco che scattano accertamenti, carotaggi e prelievi nella zona dove sorge il maxi centro commerciale. Domani 7 dicembre, alle 12e30, proprio negli uffici della Procura della Repubblica, si procederà a conferire l’incarico per lo svolgimento di accertamenti tecnici non ripetibili, aventi ad oggetto la predisposizione di un piano di investigazione e l’esecuzione di carotaggi, sondaggi e prelievi di terreni e acque di falda presso il sito ex SFIR al fine di verificare la presenza di rifiuti/materiali interrati, la loro natura e tipologia e il loro potenziale inquinante ai sensi della normativa di cui al Decreto legislativo 152/06 e successive modifiche. Lo ha reso noto nel pomeriggio di oggi la stessa Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia.



In questo articolo: