Landella abbraccia la causa di Salvini: “Basta immigrati, poteri ai sindaci”

landella e salvini

C’era anche il sindaco di Foggia, Franco Landella, sul palco fiorentino del leader della Lega Nord, Matteo Salvini. Dalla Puglia è arrivato anche il sindaco di Andria, Nicola Giorgino, per rappresentare l’anima forzista nel popolo legista. La manifestazione per il “no” al referendum costituzionale del 4 dicembre, tenutasi in piazza Santa Croce, ha già scatenato polemiche per il possibile sistema di alleanze per il dopo Matteo Renzi. sindaci-koF-U460402676129437iC-1224x916@CorriereMezzogiorno-Web-Mezzogiorno-593x443Proprio Landella nel suo discorso si è scagliato contro il premier sul tema dell’immigrazione: “Non possiamo tenere tutte queste persone nel centro d’accoglienza, questi vendono e poi è logico che lavorino nei campi. Ma non abbiamo le forze per sopportare questa presenza”. Giorgino, invece, ha lamentato il taglio di risorse imposto ai Comuni. “Con questa riforma — ha cocluso il sindaco di Andria — si toglie potere ai sindaci mentre noi vogliamo essere protagonisti del cambiamento e della crescita economica”. Alla fine della manifestazione stretta di mano e foto di gruppo.