Manfredonia, l’ora delle decisioni irrevocabili. Nella vignetta di Granatiero il NO ad Energas

vignetta L ORA DEI NO effetto seppiato_ nov 2016_F_Granatiero

Nei giorni della battaglia all’Energas (domenica 13 novembre il referendum contro il mega deposito gpl), ecco “L’ora dei NO” – vignetta satirica di Francesco Granatiero. Caricaturista, vignettista ed esperto di Storia della Satira (collaboratore, dal luglio 2014, della prestigiosa rivista satirica “Buduàr almanacco dell’arte leggera” diretta da Dino Aloi e Alessandro Prevosto).

Breve descrizione dell’opera a cura dello stesso autore: Matteo Renzi (il cui volto caricaturale è liberamente e volutamente ispirato a quello della efficacissima caricatura Matteo Renzi, preparations for italians’ future… di Alessandro Grande) giganteggia, impettito in tipica posa marziale, dal centro della “Loggia delle benedizioni” della Cattedrale di Manfredonia. Ai lati le due storiche statue con le sembianze rispettivamente di Angelo Riccardi (attuale sindaco di Manfredonia) e Michele Emiliano (attuale presidente della Regione Puglia). Sculture che sembrano animarsi e parlare per evidenziare l’importanza del “NO” al referendum consultivo comunale del 13 novembre 2016 “per la tutela di interessi fondamentali della comunità in merito alla destinazione delle aree insula DI/49”. Nell’angolo, in alto a destra, un grosso piccione con le fattezze del famoso cantante pugliese Albano Carrisi (protagonista di un recente spot contro l’insediamento del grande deposito GPL di Energas, che dovrebbe sorgere nel territorio della città sipontina) con un cartello a tracolla in cui si legge: “Alba… NO” (a sottolineare – sin dal nome – la sua contrarietà all’insediamento del precitato deposito gassiero).

Qui di seguito, invece, un’altra vignetta curata da Granatiero, protagonisti il sindaco Riccardi e l’attore barese, Lino Banfi.

2016-11-11-PHOTO-00000002