Omicidio colposo e guida in stato di ebbrezza, arrestato cittadino bulgaro

KIRILOV ALEKSANDAR ADRIYANOV1I carabinieri della stazione di Rignano Garganico, nella mattinata di sabato scorso, 5 novembre, hanno arrestato il 35enne cittadino bulgaro, regolare sul territorio nazionale, Aleksandr Adriyanov Kirilov, in esecuzione di un ordine di esecuzione emesso dall’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica di Foggia.
Tale provvedimento restrittivo pone fine alla vicenda giudiziaria che aveva visto coinvolto il suddetto cittadino bulgaro, iniziata il 19 febbraio 2011 quando, nel territorio del comune di San Severo, lo stesso è stato coinvolto in un tragico incidente stradale mentre si trovava alla guida della propria autovettura, una Mitsubishi Eclipse con targa bulgara, a bordo della quale vi era anche suo fratello, l’allora 33enne Borislaw. Proprio quest’ultimo aveva avuto la peggio in quanto, per le lesioni riportate veniva ricoverato, in gravissime condizioni, inizialmente presso l’Ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo, per poi essere trasferito alla clinica riabilitativa Villa Pini d’Abruzzo di Chieti, dove spirava, dopo alcuni mesi di sofferenza, il 26 luglio 2011. Gli accertamenti eseguiti permettevano di rilevare che l’arrestato si era posto alla guida della propria auto in stato di ebbrezza alcolica.
Al termine del percorso giudiziario il cittadino bulgaro è stato quindi riconosciuto colpevole del reato di omicidio colposo (all’epoca dei fatti non era infatti ancora in vigore la nuova normativa sull’omicidio stradale) aggravato dal fatto di aver guidato in stato di intossicazione alcolica, e condannato alla pena definitiva di anni 3 e mesi 6 di reclusione, che il suddetto dovrà scontare presso la Casa Circondariale di Foggia, dove, al termine delle formalità di rito, è stato tradotto a disposizione dell’autorità giudiziaria emittente.