I commercianti di Corso Giannone: “Screditare la città non serve, a volte basta poco per risollevarla”

Il grande successo raccolto durante lo scorso fine settimana evidenzia l’importanza della valorizzazione di una zona commerciale come Corso Giannone, un tempo ritenuta il ‘Salotto Buono’ della città. Pertanto ci preme ringraziare la lodevole iniziativa posta in essere dall’assessore alla Cultura del Comune di Foggia, Anna Paola Giuliani e dal sindaco della città capoluogo, Franco Landella” . I commercianti, in sede fissa di Corso Giannone, all’unisono, esprimono tutta la loro soddisfazione per la manifestazione dedicata alla “Festa del Grano”, che per due giorni ha riacceso i riflettori in quel tessuto urbano che negli ultimi anni ha perso la vivacità economica di un tempo.

Screditare continuamente la città non serve, è molto più utile rimboccarsi le maniche e puntare, attraverso iniziative che coinvolgono tutta la cittadinanza, ad una sempre più massiccia valorizzazione dell’offerta e dunque del quartiere stesso – dicono i commercianti. È bastato veramente molto poco per tornare a vedere ripopolarsi di clientela entusiasta le nostre attività commerciali. Siamo assolutamente certi – proseguono – che questa iniziativa non scivolerà nel dimenticatoio, al contrario cogliamo l’occasione per aprire un tavolo di concertazione con l’amministrazione comunale affinché, nel già ricchissimo cartellone delle manifestazioni natalizie, venga inserito Corso Giannone. La strada pullula di giovani negozianti e di commercianti con pluridecennale esperienza, pronti a mettere in campo idee per valorizzare il quartiere e a sostenere questa amministrazione da sempre sensibile ad azioni che mirano al potenziamento delle capacità attrattive e ricettive di questa zona centrale della città. Siamo convinti che, sia l’assessore alla Cultura Anna Paola Giuliani, sia il nostro sindaco, Franco Landella, accoglieranno con grande entusiasmo le nostre istanze volte alla realizzazione di un qualificato livello di animazione economica, sociale e culturale di Corso Giannone. Il binomio cultura e commercio – chiosano i commercianti – può e deve rappresentare un volano per ritornare ad un confronto costruttivo per il bene di Foggia”.