Mosto di vino da Puglia a Slovacchia, carico di 20mila litri tra Foggia e Cerignola. Sequestro della GdF

gdf

Sequestrati dalla guardia di finanza di Gorizia 20mila litri di mosto di vino concentrato, destinato all’estero per il mercato ‘nero’. I finanzieri hanno fermato un autoarticolato con targa straniera vicino al casello autostradale di Villesse e l’autista ha mostrato loro fatture, lettere di vettura internazionali e documenti amministrativi di accompagnamento falsificati, relativi a un trasporto di vino bianco del gennaio scorso.

Il carico di mosto, dalla Puglia diretto in Slovacchia, è stato fatto (secondo l’accusa) nell’area di un autogrill dell’autostrada A14 tra Cerignola e Foggia. Il compenso pattuito era di 4mila euro. L’uomo, titolare di un’azienda a Praga, ha detto di aver ricevuto la proposta del trasporto illecito a Napoli, dove era giunto per consegnare 30.000 litri di latte prelevati da un’azienda della Repubblica Ceca.

Il mosto di vino e l’autoarticolato sono stati sottoposti a sequestro probatorio ai sensi dell’articolo 354 del codice di procedura penale, mentre il conducente e gli altri soggetti coinvolti nel trasporto illegale sono stati denunciati alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Gorizia per il reato di falso materiale. Sono in corso ulteriori verifiche su violazioni del Testo unico sulle accise sui prodotti alcolici.