Turismo in aumento in provincia di Foggia, +5% questa estate. “E ora Puglia aperta tutto l’anno”

gargano-bellissima-costa

Numeri ok per la stagione estiva in Puglia. Si tratta di dati ancora provvisori e parziali che tuttavia lasciano ben sperare in un’ennesima stagione caratterizzata da flussi sempre maggiori rispetto all’anno precedente. Purtroppo è ancora presto per fare un bilancio con cifre esatte alla mano. Per completare il mese di luglio mancano ancora i dati di circa 1000 strutture (il 20% delle strutture regolarmente registrate in Puglia tra cui anche alberghi e campeggi con una dotazione di posti letto molto consistente). Complessivamente nel mese di giugno sono stati registrati + 6% negli arrivi e + 4% nelle presenze, mentre da gennaio a luglio la variazione rispetto allo scorso anno è + 3,5% per gli arrivi +1% per le presenze. L’estate è al rush finale di settembre che sta andando benissimo, a quanto dicono gli operatori, e si può affermare che questa è veramente una stagione turistica da record per la Puglia.

Continuiamo ad avere ottimi risultati per quanto riguarda gli stranieri: da gennaio fino a luglio gli arrivi + 7%, le presenze +5% rispetto agli stessi mesi del 2015. La provincia che nel mese di giugno ha registrato le performance migliori è quella di Bari (+9% negli arrivi e +10% nelle presenze). Buono anche l’avvio della stagione per Foggia e Lecce che hanno registrato incrementi sia negli arrivi che nelle presenze superiori ai 5 punti percentuali. L’unico dato in controtendenza è, per ora, la perdita nelle presenze registrata nella provincia di Brindisi che interessa, tuttavia, la sola componente nazionale. È presto in ogni caso poter fare previsioni troppo dettagliate, la rilevazione è tuttora in corso e prima di fine mese non sarà possibile avere un dato complessivo attendibile, per quanto sempre provvisorio e in attesa della convalida da parte dell’ISTAT (che avviene a chiusura dell’anno solare).

Capone: “Puglia aperta tutto l’anno”

“L’impegno della Regione è per una Puglia aperta tutto l’anno. Il connubio cultura e turismo è uno dei punti di forza su cui puntare, come emerso dal Piano Strategico “Puglia 365”, anche in ragione di un  target di turisti che amano la destinazione culturale-turistica e che sono propensi a viaggi fuori stagione – afferma l’Assessore all’Industria Turistica e Culturale della regione Puglia, Loredana Capone –. Le nuove attività di fruizione turistica che saranno selezionate fanno parte di un progetto-pilota, volto a promuovere l’immagine della Puglia come luogo da vivere tutto l’anno e a favorire lo sviluppo di una domanda alternativa a quella balneare; il progetto potrà essere replicato in altri periodi dell’anno a partire dal 2017, sempre nella logica della destagionalizzazione e della valorizzazione del patrimonio diffuso regionale, oltre che della  qualificazione dei servizi  di accoglienza. Puglia365 offre anche agli operatori turistici pugliesi una opportunità per proporre ai turisti, in autunno, insieme alle loro offerte commerciali, nuove iniziative di animazione culturale e di fruizione dei monumenti e dei siti archeologici”. La comunicazione di tutte le attività finanziate con Puglia365 sarà al centro di una campagna di comunicazione nazionale di Pugliapromozione che inizierà ad ottobre e che ha lo scopo di associare la Puglia all’idea di short break per una vacanza inconsueta, completata da eventi e attività di animazione del sistema dei beni culturali regionali.