“La Cartiera continuerà a produrre targhe”. Bordo&Mongiello assicurano: “Impianto sta bene”

cartiera

La Cartiera di Foggia continuerà a produrre le targhe e potenzierà le altre linee produttive, con un incremento significativo del numero di lavoratori”. Lo affermano i deputati Michele Bordo, presidente della Commissione Politiche UE della Camera, e Colomba Mongiello, componente della Commissione Agricoltura di Montecitorio, dopo aver sentito l’amministratore delegato dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato Paolo Aielli.

“L’impianto foggiano è al centro di un’intensa attività di riorganizzazione e razionalizzazione produttiva che avrà esiti sicuramente positivi. A partire dal mantenimento del core business delle targhe automobilistiche.

Saranno sviluppate tutte le produzioni a più elevato contenuto tecnologico, confermando gli accordi siglati con le organizzazioni sindacali negli anni passati, con importanti investimenti tecnologici da cui discenderanno nuove assunzioni, le cui procedure, tra l’altro, sono già state avviate.

In più, l’amministratore delegato ci ha informato dell’avvio della bonifica dell’area. Un obiettivo strategico per il gruppo e per la città di Foggia, la cui realizzazione è attesa da decenni e che potrà realizzarsi anche grazie alla programmazione di investimenti ad hoc.

Lo stato di salute della Cartiera foggiana è buono e le prospettive sono molto interessanti, sotto il profilo industriale e occupazionale- concludono Bordo e Mongiello – ad ulteriore garanzia della sua centralità nello scacchiere del gruppo IPZS”.