Pescatore furbetto nel golfo di Manfredonia, 150 ricci di mare sequestrati dalla Capitaneria

Ricci-di-mare

Operazione delle unità navali “GC 85” della Capitaneria di Porto di Manfredonia, sequestrati circa 150 esemplari di riccio di mare detenuti da un pescatore sportivo subacqueo munito di bombole ed erogatore in acque antistanti il porto turistico “Marina del Gargano”. 
E’ assolutamente vietato il prelievo di più di 50 esemplari di ricci per pescatore ed inoltre vi è il divieto assoluto del prelievo dell’animale durante i mesi di maggio e giugno proprio per dare la possibilità all’animale di potersi riprodurre sotto costa. Inoltre non si possono prelevare dall’ambiente ricci di una misura inferiore ai 7 centimetri di diametro.
Nella stessa operazione è stata anche sequestrata una rete da posta priva di idonea segnalazione pericolosa per la navigazione. 

Nella stessa giornata di ieri, nell’ambito dei controlli in materia di conservazione dei prodotti ittici, diretti alla salvaguardia della salute pubblica e alla tutela del consumatore, sono stati espletati dei controlli presso i ristoranti dei vari stabilimenti balneari del luogo. 
La capitaneria di porto di Manfredonia comunica che nei prossimi giorni seguiranno altri controlli.