Prefetto attiva piano per trovare il 29enne di Mattinata, interventi ad ampio raggio sul territorio

Il prefetto Tirone
Il prefetto Tirone
Francesco Armiento
Francesco Armiento

Oggi pomeriggio, presieduto dal prefetto di Foggia, Maria Tirone, si è tenuto il tavolo di coordinamento interforze per fare il punto sullo stato delle ricerche di Francesco Armiento, la cui scomparsa, dopo l’ultimo avvistamento avvenuto nel pomeriggio del 27 giugno scorso, è stata denunciata dai familiari nella tarda serata del 28 giugno successivo. Nonostante filtri pessimismo, tanto che la madre ha scritto una lettera a chi “ha fatto del male al figlio”, il prefetto ha attivato il piano provinciale per la ricerca delle persone scomparse, che ha visto l’intervento di tutte le componenti previste, coordinate sotto il profilo operativo dall’Arma dei Carabinieri quale forza territoriale che ha ricevuto la denuncia di scomparsa e dirette sotto il profilo tecnico dai Vigili del Fuoco ma anche dalle altre Forze di Polizia, la Capitaneria di Porto di Manfredonia e l’Associazione Nazionale Carabinieri — Sezione di Manfredonia.

In sede di aggiornamento si è fatto il punto sulle zone finora ispezionate, anche mediante l’impiego di unità navali sia dei carabinieri che della Capitaneria di Porto, nonché di unità cinofile dei Vigili del Fuoco, i quali hanno allestito in zona un’Unità di Comando Locale per meglio orientare le ricerche. Sono stati, inoltre, programmati altri interventi ad ampio raggio, sempre con il pieno coinvolgimento dei familiari dello scomparso, non trascurando alcun luogo, né il ricorso a strumenti tecnologici utili per le ricerche, le quali proseguiranno anche nei prossimi giorni.