Dalla Toscana avvertono: “Hotel foggiano rifiuta il Pisa”. Trasferta tifosi nerazzurri, si va verso l’ok

foggia pisa il tirreno

Sale l’attesa per Foggia-Pisa. Mentre la società rossonera e il sindaco Franco Landella mandano segnali distensivi, il quotidiano toscano “Il Tirreno” fa sapere che i nerazzurri si sono visti arrivare una lettera di disdetta dell’hotel che avevano prenotato a due passi dal capoluogo dauno (“nuove ostilità da Foggia”, titola la testata): ufficialmente perché la struttura non potrebbe garantire gli standard di sicurezza e privacy richiesti, ma sulla vicenda sta indagando la Digos per verificare l’ipotesi che lo stesso hotel abbia ricevuto delle minacce al fine di non ospitare il Pisa e metterlo quindi in difficoltà, costringendolo a riorganizzarsi in tutta fretta e allontanandosi dal luogo dove si svolgerà la partita (inizio domenica alle 18). Che Foggia non sarebbe stata una piazza “accogliente” era scontato – scrivono su “Il Tirreno” -, viste le polemiche di questi giorni. Arrivare a cambiare albergo perché gli operatori del posto non vogliono “noie” con la tifoseria locale è uno scenario a cui Pisa, intesa come città, non era abituata”. Ma su questa notizia non è giunta alcuna conferma alla nostra redazione, anzi il contrario. Lo stesso sindaco Landella ha smentito categoricamente.

Dura replica della Federazione Albergatori della provincia di Foggia

“La notizia pubblicata dal quotidiano ‘Il Tirreno’, secondo cui alla società ed ai calciatori dell’AC Pisa sarebbe stata rifiutata la prenotazione presso un hotel della città di Foggia è destituita di ogni fondamento”. Così Alberto Cicolella, già presidente della Federazione Albergatori della provincia di Foggia, della regione Puglia e rappresentante del settore turismo per l’intero Mezzogiorno d’Italia.

“La categoria degli albergatori di Foggia si è da sempre contraddistinta per serietà e vocazione all’accoglienza. Non potrebbe essere diversamente, soprattutto in occasione di una meravigliosa festa dello sport come la finale di ritorno del playoff di Lega Pro che si disputerà domenica allo stadio ‘Pino Zaccheria’ – dichiara Cicolella –. Vale la pena dunque ribadire la completa e totale disponibilità delle strutture alberghiere di Foggia ad ospitare i calciatori ed i dirigenti dell’AC Pisa, che accoglieremo, come abbiamo sempre fatto anche nel passato quando il Foggia Calcio ha militato in Serie A, con il massimo della professionalità e con la piena tutela della privacy dei nostri ospiti”.

Il Pisa stempera i toni

Nessun commento da parte della società toscana che sul proprio sito ha fatto sapere che: “L’Ac Pisa 1909 si prepara ad affrontare l’ultimo atto della stagione agonistica consapevole che ancora una volta saranno rispettati i valori dell’etica e dello sport. Così come accaduto domenica scorsa all’Arena Garibaldi nonostante sporadici episodi, poi chiariti e ridimensionati, i quali non hanno in alcun modo intaccato l’immagine di una splendida giornata di sport. A Pisa, sugli spalti, si sono viste due tifoserie corrette che hanno mostrato i loro vessilli e incitato i protagonisti senza mai cadere nel deprecabile “tifo contro”. E siamo certi che le due società, unitamente a tutte le altre componenti coinvolte, sapranno garantire un’atmosfera di sano confronto sportivo, in campo e soprattutto fuori dal campo, anche a Foggia. Rossoneri e nerazzurri, per quanto dimostrato nell’arco di tutta la stagione, per la passione e la civiltà dei loro tifosi sapranno destinare al rettangolo verde il verdetto inoppugnabile del campionato“.

Intanto domani l’Osservatorio si pronuncerà sulla trasferta dei pisani a Foggia. Stando alle ultime indiscrezioni non dovrebbe essere vietata. Ai sostenitori nerazzurri sarà destinato il 10% della capienza totale dello Stadio Zaccheria, circa 1500 posti.



In questo articolo: