Rifiuti, Monte passa alla discarica di Deliceto e promette: “Nessun aumento Tari”

tassa-rifiuti

Il Comune di Monte Sant’Angelo, nell’intento di non aumentare la pressione fiscale locale, ha deciso di accollare al bilancio dell’Ente la somma di euro 698.000 relativamente alla TARI (tassa rifiuti). Nel 2015 la quota a carico del bilancio comunale era di euro 490.000.
È noto che in seguito al sequestro, da parte dell’autorità giudiziaria, dell’impianto di raccolta dei rifiuti di Cerignola il Comune di Monte Sant’Angelo – come altri Comuni – ha individuato nella discarica di Deliceto il nuovo sito di conferimento. Tale sito, più oneroso rispetto a quello precedente, non comporterà tuttavia oneri aggiuntivi ai cittadini, in quanto il Comune in sede di approvazione del bilancio ha ritenuto di farsi interamente carico del maggiore onere. La vicenda può servire a trovare elementi di confronto con quanto accade, invece, nel Basso Tavoliere, con ad esempio il raddoppio delle tasse a Orta Nova

Il costo complessivo del servizio, per il 2016, ammonta ad euro 2.768.716,67. L’aumento del costo del servizio sarà tuttavia integralmente compensato dal Comune tramite l’aumento della quota assunta a proprio carico, ammontante ora ad euro 698.000 (+ 208.000 rispetto al 2015). E’ doveroso richiamare l’attenzione della cittadinanza sul fatto che eventuali risparmi sulla TARI saranno in futuro possibili solo tramite l’aumento della “differenziata”, che costituisce una voce importante nella determinazione dei costi di smaltimento. A tal fine, sono stati avviati mirati accertamenti che hanno condotto alle prime sanzioni nei confronti di soggetti inadempienti.