Ritorna “Candela in Fiore” e la sua splendida infiorata. Il sindaco: “Promozione turistica”

13102653_513264382194706_3772636460624702497_n

13077046_513744752146669_5097689066588292438_nRitorna il 22 maggio una delle manifestazioni artistiche più colorate e suggestive dei Monti Dauni. Da cinque anni Candela in Fiore attira centinaia di visitatori curiosi di assistere alla preparazione del lungo tappeto floreale che si snoda lungo Piazza Plebiscito, custodito dalle architetture dei palazzi storici e dalla Chiesa Matrice.

L’evento ideato dal Comune di Candela in collaborazione con l’azienda G.C. Partecipazioni, leader nel settore florovivaistico insediatasi nell’agro comunale e l’Associazione Turistica ProLoco Candela, ha l’intento di essere punto di incontro tra i vari operatori del settore e attrattore turistico per la promozione e la fruizione delle bellezze storico-artistiche di Candela.

Quest’anno la “III° Infiorata Cittadina”, sarà arricchita dalla presenza di ben quattro gruppi di maestri infioratori provenienti da San Valentino di Torio (Sa), Pescasseroli (Aq) comune gemellato con la cittadina dei Monti Dauni, Cusano Mutri (Bn) e Montallegro (Ag) che realizzeranno quadri floreali utilizzando migliaia di fiori colorati. Anche  i palazzi storici saranno adornati con allestimenti floreali curati dalle sapienti mani dei maestri fioristi, immergendo i visitatori in un’ atmosfera speciale e unica.

La serata sarà animata da musica e spettacoli e si potranno degustare piatti tipici della cucina tradizionale. Soddisfazione nelle parole del sindaco di Candela Nicola Gatta, che anche quest´anno è riuscito ad organizzare al meglio la manifestazione “la nostra cultura, le tante bellezze paesaggistiche ed eno-gastronomiche del nostro territorio meritano di essere conosciute anche attraverso iniziative di grande valore artistico e culturale come “Candela in Fiore” –  in questi anni la manifestazione ha richiamato numerosi appassionati diventando uno degli eventi più attesi e colorati di primavera“.