Monti Dauni martoriati dalle piogge, esonda il torrente Celone. Comuni isolati e strade allagate

43346_1g
Celone
Orsara
Orsara

Continua a piovere in Capitanata (anche se da domenica la situazione migliorerà) e a farne le spese sono soprattutto i comuni dei Monti Dauni, spaventati dal pericolo alluvioni. Stamattina è esondato il torrente Celone allagando numerosi campi della zona e la strada provinciale 25, arteria che collega Foggia ai comuni della Valmaggiore. Isolati Faeto, Celle di San Vito e Castelluccio. Su tutte le furie Giuseppe Campanaro, sindaco di Castelluccio Valmaggiore. “Non ne possiamo più, ogni volta che piove andiamo in tilt. Sono anni che chiediamo di mettere in sicurezza il Celone, ma puntualmente non veniamo ascoltati”.

Il presidente della Provincia di Foggia, Francesco Miglio, ha richiesto alla Regione Puglia il riconoscimento dello stato di emergenza per il comprensorio territoriale dell’Ente al fine di fronteggiare con mezzi e poteri straordinari la situazione di grave crisi determinata dalle abbondanti precipitazioni.

L’intensità delle piogge in corso – fanno sapere da Palazzo Dogana – sta causando gravi danni alle sedi stradali di alcune importanti arterie, allagamenti, frane, smottamenti, caduta di alberi e  ingombro di detriti, con grave pregiudizio e pericolo per la circolazione veicolare e la pubblica incolumità”. Il provvedimento emesso da Miglio è stato trasmesso anche al Dipartimento della Portezione Civile ed al presidente del Consiglio dei Ministri per la declaratoria dello stato di emergenza nel territorio della Provincia di Foggia e per il riconoscimento dei finanziamenti straordinari per far fronte alle prime necessità..