Rapina in gioielleria, rubati 70mila euro a Riccione. Due viestani catturati dai carabinieri

rapina2

I carabinieri di Vieste e Riccione, hanno dato esecuzione a due ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti del 35enne Luigi Calabrese e del 25enne Giovanni Medina, accusati del reato di rapina aggravata in concorso.
I fatti risalgono allo scorso 22 febbraio quando i due, entrambi di Vieste, erano entrati all’interno della gioielleria “Baldacci” di Riccione e, dopo aver colpito la titolare dell’esercizio commerciale con calci e pugni, si erano impossessati di svariati monili d’oro per un valore complessivo di circa 70mila euro (bottino mai recuperato).


I due malviventi, residente nel centro garganico e nullafacenti, si erano poi dileguati a piedi nelle vie cittadine. Le immediate indagini, sviluppate soprattutto attraverso la visione delle immagini del sistema di videosorveglianza, hanno permesso di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico dei due soggetti, già conosciuti dai carabinieri di Vieste per pregresse vicende giudiziarie.
I due rapinatori sono stati condotti nel carcere di Foggia.