Con maschere di V per Vendetta assaltano gioielleria ma si ribaltano durante la fuga. Un arresto

Massimo Renzulli
Massimo Renzulli

Con le maschere di V per Vendetta, tre banditi hanno svaligiato la gioielleria “D’Apollonio” di Volturino. Il fatto è avvenuto ieri sera attorno alle 19 e 30. I malviventi hanno bloccato il proprietario minacciandolo con le pistole, poi si sono impossessati di preziosi e denaro contante per un valore complessivo di circa 10mila euro. Infine la fuga, a bordo di una Alfa Romeo Giulietta rubata a Campomarino il 26 febbraio scorso. 

Ma i carabinieri, allertati poco dopo la rapina, hanno subito scatenato l’inseguimento tra le strade della Capitanata in direzione Pietramontecorvino. I malviventi hanno persino gettato chiodi sull’asfalto per seminare gli uomini dell’Arma ma senza successo. 
Durante l’inseguimento il malvivente alla guida, tradito da una cunetta, ha perso il controllo del mezzo finendo fuori strada e ribaltandosi più volte.
A questo punto i tre, nonostante le ferite, sono scappati. I carabinieri hanno iniziato una caccia senza sosta tra le campagne beccando uno di loro, Massimo Renzulli, 22 anni di San Severo, ancora in possesso di tutta la refurtiva rubata alla gioielleria e già restituita al proprietario. Il giovane, incensurato, è finito agli arresti. Continuano le indagini per scovare i suoi complici.

DSCN1612

IMG_4555