Donne al potere, Azzarone, Cicolella e Lusi a capo di De Piccolellis, Promodaunia e Zaccagnino

image

Patrizia Lusi presidente della fondazione Zaccagnino e Lia Azzarone della De Piccolellis, la Asp che viene da un lungo periodo di commissariamento. Le nomine non sono ancora ufficiali ma sulla designazione proposta dal Pd c’è stata unanimità. La capolista alle scorse regionali era in un primo momento ipotizzata alla guida della Promodaunia, la società partecipata della Provincia che invece è toccata a Rosa Cicolella, presidente della commissione pari opportunità.

Cicolella ha scelto di non partecipare alla competizione regionale non senza polemiche verso un meccanismo penalizzante per le donne dopo la bocciatura della legge sulla parità di genere. Sostituisce Billa Consiglio, ex assessore a Palazzo Dogana ai tempi di Antonio Pepe presidente. Fra le questioni più urgenti da affrontare, la confluenza dei 31 lavoratori della Diomede la cui sorte è ancora incerta. Gli altri componenti del cda sono Leonardo Iaccarrino, consigliere comunale in quota all’assessore Leo Di Gioia e Piero Gambale, sanseverese, presidente di ‘Il meglio della Puglia’ per la promozione del territorio e vicino al presidente Francesco Miglio.

Per Lia Azzarone una nomina che arriva qualche mese dopo la designazione nel direttorio che traghetterà il partito verso il congresso provinciale e regionale. Riconoscimenti tutti al femminile per un partito che non ha eletto nessuna donna nel consiglio regionale.





Change privacy settings