Bomba alla pizzeria Mia, arrestato il responsabile. L’operazione della Squadra Mobile

Questa mattina la Squadra Mobile di Foggia, su richiesta della Procura della Repubblica, ha arrestato il responsabile dell’atto intimidatorio che, la notte dell’1 aprile scorso, provocò danni importanti alla pizzeria “Mia”. I particolari dell’operazione a conclusione delle indagini verranno resi noti durante la conferenza stampa prevista alle 10 e 30. 

 

I fatti

Un forte boato svegliò, in piena notte, i cittadini di via Guido Dorso. Fu l’ennesima esplosione in quel periodo, riconducibile – si disse – all’attività della criminalità. Su posto intervennero polizia, carabinieri e vigili del fuoco. Come per altre intimidazioni, ad essere stata colpita è la parte bassa della saracinesca, divelta dall’ordigno. Sempre in via Guido Dorso si era verificata un’altra esplosione solo qualche settimana prima a scapito de “L’Antica Cantina”. L’episodio alla pizzeria “Mia” arrivò proprio sul finire di una giornata dedicata alla legalità e alla figura di Francesco Marcone a 20 anni dalla sua morte.