18enne “prodigio” a Lucera. Hashish e munizioni in cameretta, la droga gli avrebbe fruttato 12mila euro

I carabinieri di Lucera hanno tratto in arresto in flagranza di reato Francesco Pepe, 18enne di Lucera, ritenuto responsabile dei reati di detenzione illecita ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione abusiva di munizioni e guida senza patente perché mai conseguita.
PEPE FrancescoIl giovane è stato fermato di sera durante un regolare controllo alla guida di autovettura a lui intestata; lo stato di agitazione dello stesso ha indotto i militari ad eseguire un’accurata perquisizione del veicolo, durante la quale hanno trovato, occultato sotto il sedile lato conducente, un involucro in cellophane contenente al suo interno 5 panetti già confezionati di hashish, per un quantitativo complessivo di 500 grammi circa.
Al fine di reperire eventuale ulteriore sostanza stupefacente, le operazioni di ricerca sono continuate in casa del giovane (vive con la madre). Nella sua camera sono spuntate ben 42 cartucce e un bossolo cal. 380 per pistola, detenute illegalmente.
Dal quantitativo posseduto di droga sarebbero state ricavate circa 2400 dosi da immettere sul mercato dello spaccio, per un valore economico di 12.000 euro.
Lo stupefacente e le armi sono state poste sotto sequestro. Dopo le formalità di rito, Pepe è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione.



In questo articolo: