Accecato dalla gelosia tenta di strangolare la moglie. Utilizzata la cintura dei pantaloni

Accecato dalla gelosia tenta di strangolare la compagna utilizzando una cintura di pantaloni. È accaduto l’altra sera a Gravina in Puglia, dove i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto un 40enne del luogo, ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia, percosse e lesioni personali.
Una telefonata giunta sul numero di emergenza “112” ha fatto convergere una pattuglia dell’Arma sul luogo indicato, dove gli operanti hanno sorpreso il 40enne mentre malmenava la propria compagna, nonostante il loro arrivo, venendo tuttavia bloccato definitivamente.
La vittima, una donna 36enne del luogo, stremata dalle percosse, ha riferito che poco prima il compagno, dopo l’ennesima discussione legata alla gelosia che nutriva nei suoi confronti, aveva tentato di strangolarla con una cirtura dei pantaloni, poi rinvenuta dai militari e posta sotto sequestro, tanto da farle perdere in sensi.
Trovato il coraggio, la donna ha confidato ai carabinieri che da alcuni mesi era costretta a subire simili aggresisoni e che per paura di ritorsioni aveva preferito non sporgere denuncia.
Dopo l’arresto, il 40enne, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, è stato associato presso la locale casa circodariale.
La vittima, condotta successivamente in ospedale, è stata dimessa con una prognosi di 10 giorni per le lesioni riportate in varie parti del corpo.