Tragica morte nel fiume Ofanto, recuperato il corpo di Costantin Costel. Pescava con la famiglia

È stato ritrovato il corpo dell’uomo scomparso ieri sera nel fiume Ofanto, nei pressi di Cerignola. Si tratta di Costantin Costel, rumeno di 44 anni, recuperato dai sommozzatori dei Vigili del fuoco di Foggia. La tragedia si è consumata nelle acque del fiume Ofanto, tra Canosa e Cerignola, dove ieri pomeriggio il 44enne è caduto, annegando: stando a quanto ricostruito dalla polizia, giunta sul posto insieme al 118 e ai vigili del fuoco del comando provinciale di Foggia, l’uomo – in compagnia dei familiari – durante una battuta di pesca si sarebbe sporto in acqua sprofondando nel giro di pochi attimi.

Secondo la ricostruzione dei fatti, la vittima stava pescando lungo il fiume con alcuni familiari quando è entrato in acqua, ritenendo basso il fondale. Ma in quel punto l’Ofanto è profondo almeno 3 metri, per questo l’uomo ha cominciato ad annaspare, prima di essere trascinato dalla corrente. Falliti i tentativi di soccorso delle persone presenti.