Giù le mani da Cerignola, prime adesioni dei candidati al patto. Dimissioni se non sarà rispettato

L'adesione dei 5 Stelle su Facebook
L’adesione dei 5 Stelle su Facebook

Cominciano a giungere in redazione e attraverso i canali social le prime adesioni al patto di salvaguardia della città di Cerignola chiamata al voto il prossimo 31 maggio. Tra i primi a rispondere all’appello lanciato da l’Immediato, due giorni fa, il candidato sindaco pentastellato Francesco Grieco, sostenuto dalla civica del Movimento 5 stelle Cerignola, che si dice disponibile a siglare il patto coi cittadini, “Giù le mani da Cerignola”. Un patto di fiducia tra elettori e elettorato che l’Immediato ha pensato di far sottoscrivere ai candidati alla carica di sindaco. Una proposta che li sfida a mettere al centro della competizione elettorale i contenuti dei programmi, con l’impegno, per chi accetta di firmare l’accordo, a rassegnare le dimissioni se nei primi tre anni di consiliatura non sono stati realizzati almeno la metà dei 10 obiettivi selezionati dal proprio programma elettorale.

Un’iniziativa che ha riscontrato l’interesse dell’associazione di promozione sociale “SOS Cerignola”, che ha recentemente promosso il ciclo di incontri “Quattro chiacchiere con il candidato sindaco” (appena concluso), allo scopo di conoscere quali idee e proposte ognuno dei competitor mette in campo su cinque temi ritenuti vitali dai cittadini e famiglie che sacrificano il proprio tempo per offrire riposte e servizi alla comunità, proponendosi come forza collaborativa per le istituzioni e le altre associazioni. Assieme ad SOS, dunque, l’Immediato rilancia il patto “Giù le mani da Cerignola”. Nei prossimi giorni sarà ufficializzata la data dell’incontro pubblico per la sottoscrizione dell’atto con i candidati che man mano si faranno avanti e ai quali sarà fornita copia del contratto con i cittadini, per valutarne finalità e contenuti.

Vitullo durante l'incontro con SOS Cerignola
Vitullo durante l’incontro con SOS Cerignola

Formale adesione è giunta anche a mezzo nota stampa dal candidato sindaco del centrodestra Paolo Vitullo. “Il nostro programma rappresenta già di per sé un contratto con i cerignolani. Non sono idee campate in aria o facili promesse elettorali, ma impegni formalmente assunti con i cittadini che fondano su risorse certe e adeguati strumenti finanziari. È una summa di piccoli passi, che tiene conto del difficile momento che stanno attraversando gli Enti locali a causa delle scelte scellerate di un governo che continua a infliggere tagli. Abbiamo studiato e individuato le soluzioni e siamo pronti a firmare un patto di salvaguardia della città”, si legge nel comunicato stampa in cui Vitullo si dice pronto ad accogliere l’invito a sottoscrivere il patto, enunciando i punti programmatici del suo progetto di governo.