Armato di fucile insegue uomo nel cimitero per un debito da saldare. Manette per Di Mauro a Ischitella

In tarda serata è giunta al 112 una richiesta di intervento da parte di una persona che, in stato di agitazione, ha riferito di trovarsi nei pressi del cimitero di Ischitella dove un uomo, con il volto travisato da passamontagna, armato di fucile, lo stava inseguendo.

In tarda serata è giunta al 112 una richiesta di intervento da parte di una persona che, in stato di agitazione, ha riferito di trovarsi nei pressi del cimitero di Ischitella dove un uomo, con il volto travisato da passamontagna, armato di fucile, lo stava inseguendo.

DI MAURO RoccoI carabinieri sono intervenuti sul posto constatando che effettivamente un individuo con il volto coperto da passamontagna, armato di fucile, si aggirava in località “Pinciara”.

Il soggetto, identificato in Rocco Di Mauro, classe ’59, è stato bloccato, disarmato e sottoposto a perquisizione personale, nel corso della quale venivano sono spuntate quattro cartucce calibro 12, di cui due a pallini e due a pallettoni.

Poi è stata rintracciata la vittima che ha rivelato di conoscere Di Mauro e di aver concordato con lui l’incontro al cimitero per dirimere la questione di un credito che l’arrestato vantava nei suoi confronti. Ma all’incontro, Di Mauro si è presentato armato di fucile da caccia e con passamontagna.

L’arrestato, che dovrà rispondere del reato di porto illegale di arma comune da sparo (il suo porto d’armi è scaduto), è finito nel carcere di Foggia.