Maltempo sul Gargano, dietrofront di Padoan sui tributi. Sospesi dopo le proteste di Vendola

I Comuni della provincia di Foggia colpiti dal maltempo tra il primo e il 6 settembre beneficeranno della sospensione di versamenti e adempimenti tributari scadenti nel periodo compreso tra il primo settembre e il 20 dicembre 2014.

I Comuni della provincia di Foggia colpiti dal maltempo tra il primo e il 6 settembre beneficeranno della sospensione di versamenti e adempimenti tributari scadenti nel periodo compreso tra il primo settembre e il 20 dicembre 2014. La sospensione è valida anche nei Comuni della Toscana interessati dall’alluvione del 19 e 20 settembre per i versamenti del periodo compreso tra il 19 settembre e il 20 dicembre. Lo prevedono due decreti del ministro dell’Economia, Pier Carlo Padoan. La sospensione, specifica il ministero dell’Economia in una nota, interessa tutti i contribuenti, persone fisiche e non. “Non si dà luogo al rimborso di quanto già versato. La sospensione non si applica alle ritenute, che devono continuare ad essere operate e versate”, precisa ancora il Mef.

Immediata la reazione del presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, dopo aver letto la nota del Mef che esclude anche i Comuni della provincia di Foggia, colpiti dal maltempo tra il primo e il 6 settembre, dai versamenti e adempimenti tributari. “Ci fa piacere – dichiara -la celerità con la quale il ministero dell’Economia, prendendo atto della esclusione del Gargano dal decreto sulla defiscalizzazione anche in seguito alla nostra comunicazione di questa mattina, vi abbia posto subito rimedio. Ora aspettiamo di leggere il decreto”.