Torna la Borsa del Turismo Archeologico. Puglia presente con cinque stand

Numeri da capogiro per la manifestazione giunta alla diciassettesima edizione: protagonista anche la Puglia con cinque stand espositivi

Si terrà all’interno dell’antica città di Paestum (Salerno) dal 30 ottobre fino al 2 novembre la Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico, manifestazione giunta alla diciassettesima edizione dedicata a convegni, dibattiti e stand espositori per approfondire i temi dedicati al turismo culturale e al patrimonio artistico mondiale.

Cinquanta tra conferenze e incontri, 300 relatori, 250 operatori dell’offerta, 100 giornalisti, 10.000 visitatori stimati sono solo alcuni dei numeri della kermesse, sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio di Expo Milano 2015, Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Unesco e UNWTO, impreziosita anche da 150 espositori, di cui 24 dedicati ai Paesi Esteri. 

E a mettere in vetrina le proprie bellezze sarà anche la Puglia, presente alla Borsa con il Comune di Ostuni, il Gruppo di Azione Locale Murgia Più, Istituzione Museo Civico di Ostuni, il Parco Archeologico di Herdona e l’agenzia Puglia Promozione.

Sarà un’opportunità importante in particolar modo per il sito di Herdonia, di recente tornato a rifiorire grazie all’impegno dei volontario del movimento spontaneo Cittadini di Ordona, dopo anni di incuria, e alla ricerca di nuove sinergie per poter far ripartire le attività di scavi.