“Case dell’acqua” anche a Foggia, l’invito dei Giovani di Centro Democratico all’assessore Morese

“Installiamo anche a Foggia una o più case dell’acqua” è questo l’invito rivolto all’assessore Morese da Antonio Bianco, segretario cittadino dei Giovani di Centro Democratico di Foggia.

“Installiamo anche a Foggia una o più case dell’acqua” è questo l’invito di Antonio Bianco, segretario cittadino dei Giovani di Centro Democratico di Foggia. “In Italia abbiamo ditte che producono delle “case” dell’acqua che vengono installate in punti della città affinché gli abitanti con pochi centesimi o con l’utilizzo di una scheda possano riempire le loro bottiglie di acqua pubblica ma filtrata, depurata e a scelta o normale o frizzante. Inoltre, con le “case dell’acqua” andiamo a salvaguardare l’ ambiente, riduciamo la plastica e i costi per il conferimento delle bottiglie in discariche. E’ un progetto ormai diffuso a livello nazionale e regionale e che potrebbe essere attuato anche a Foggia. Risparmieremmo 400.000 bottiglie equivalenti a 16,000 kg di plastica, 46.000 litri di petrolio per la produzione e trasporto delle bottiglie, 50.000 kg di CO2 per produzione e trasporto non immessi in atmosfera, tempo e denaro per lo svuotamento di 550 cassonetti risparmiati e 90.000 euro risparmiati, equivalenti al minor costo per le famiglie rispetto all’acquisto delle bottiglie. E’ un invito che lancio all’assessore all’ambiente del Comune di Foggia, Francesco Morese, affinché i nostri cittadini possano giovare di un servizio nuovo, efficiente e di grande risparmio. Sono sicuro – conclude Bianco – che con l’attuazione di questo progetto i cittadini diventeranno gli “attori responsabili” al bene comune che è l’ambiente”.