Emergenza criminalità nelle scuole, il sindaco di Orta Nova Tarantino chiede un tavolo tecnico

È massima l’allerta per i vandali che hanno saccheggiato, per l’ennesima volta, la scuola Olivetti di Orta Nova. Per provare ad arginare il dilagante fenomeno di atti vandalici perpetrati ai danni soprattutto dei plessi scolastici (“non episodi spiccioli, ma un piano mirato per rubare le essenziali attrezzature didattiche” fa sapere a L’Immediato il preside dell’Istituto di Istruzione Secondaria Olivetti, Leonardo Cendamo“), interviene il primo cittadino.
Infatti Dino Tarantino ha deciso di convocare un nuovo tavolo tecnico con i funzionari della provincia, i dirigenti scolastici e le forze dell’ordine per trovare una rapida soluzione al problema che sta mettendo in difficoltà il normale svolgimento delle attività di formazione.
Il primo provvedimento potrebbe essere il potenziamento del sistema di videosorveglianza lungo tutti gli ingressi degli edifici, favorito da una convenzione con gli istituti di vigilanza locali in modo da garantire la piena sicurezza nelle ore notturne.
“Tutti i soggetti istituzionali intervenuti, hanno manifestato piena disponibilità ad una proficua collaborazione finalizzata a rendere operativo l’unico obiettivo caro a tutti: “la sicurezza delle scuoleLo sforzo che si chiede a tutti, non deve cedere il passo ai luoghi comuni che da sempre accompagnano ogni iniziativa. “La mancanza di risorse economiche – chiosa Tarantino a l’Immediato -, oltre alla penuria di personale in servizio, ovvero il vuoto di capacità decisionale, rappresentano gli aspetti sui quali bisogna lavorare in maniera propositiva, al fine di dar vita ad un progetto comune per l’interesse dell’intera comunità scolastica”.