Boschi in fiamme sui Monti Dauni, due incendi domati a Orsara di Puglia

Grazie all’intervento di Arif (Agenzia Regionale per le attività Irrigue e Forestali) e Servizio di Protezione Civile comunale, coordinato dal sindaco Tommaso Lecce, sono stati prontamente domati i due incendi che martedì 26 agosto, a Orsara di Puglia, hanno interessato località Piano Paradiso-Montagna e Bosco Acquara.

Grazie all’intervento di Arif (Agenzia Regionale per le attività Irrigue e Forestali) e Servizio di Protezione Civile comunale, coordinato dal sindaco Tommaso Lecce, sono stati prontamente domati i due incendi che martedì 26 agosto, a Orsara di Puglia, hanno interessato località Piano Paradiso-Montagna e Bosco Acquara. Per spegnere le fiamme che stavano aggredendo la vegetazione di località Piano Paradiso-Montagna è stato necessario anche l’intervento di un canadair. “Orsara e i Monti Dauni conservano una delle superfici boschive più rilevanti della Puglia, per questo è fondamentale che su questo territorio continuino a essere presenti e attivi dei presidi capaci di fare prevenzione e di intervenire con tempestività”, ha dichiarato il sindaco di Orsara di Puglia, Tommaso Lecce. Il patrimonio ambientale orsarese conta numeri di assoluto rilievo, con oltre 1200 ettari di boschi, un sito di interesse comunitario e il vivaio delle biodiversità attivo al centro del Bosco Acquara, struttura messa in pericolo dall’incendio di martedì 26 agosto. Il Comune di Orsara di Puglia, negli ultimi anni, ha investito molto nella tutela e valorizzazione del proprio patrimonio ambientale. Grazie a un finanziamento pari a 70mila euro, l’amministrazione comunale ha potenziato la dotazione strumentale e migliorato i servizi comunali di protezione civile. Con i fondi ottenuti, si è provveduto all’aggiornamento del Piano Comunale di Protezione Civile, all’acquisto di un mezzo utile a intervenire con maggiore tempestività ed efficacia nelle situazioni d’emergenza riferibili a incendi boschivi, emergenza maltempo, dissesto idrogeologico, rischio sismico e calamità naturali. Sono molti gli interventi di forestazione, cura dei boschi e creazione di nuove aree picnic operati dall’attuale Amministrazione. Le aree boschive di Orsara, inoltre, sono state interessate da interventi utili alla valorizzazione e all’accrescimento dei popolamenti da seme, attraverso lavori di rinaturalizzazione. “I Monti Dauni sono il polmone verde della Puglia”, ha detto Tommaso Lecce, “è fondamentale che questo immenso patrimonio ambientale e di biodiversità sia preservato e valorizzato come risorsa strategica per lo sviluppo della nostra regione”.