Giovani storytellers tra Gargano e Monti Dauni. È il fascino di “My Puglia Experience”

Ha fatto tappa anche sui Monti Dauni e sul Gargano, ieri e lunedì, il viaggio in Puglia degli aspiranti storytellers provenienti da tutta Europa. Con le indicazioni del Gal Meridaunia, il gruppo di 8 viaggiatori, accompagnati dalle loro guide, ha visitato lunedì il Parco Avventura di Biccari, recentemente inaugurato, e il centro storico di Bovino. Ieri tappa alle Tremiti.

Ha fatto tappa anche sui Monti Dauni e sul Gargano, ieri e lunedì, il viaggio in Puglia degli aspiranti storytellers provenienti da tutta Europa. Con le indicazioni del Gal Meridaunia, il gruppo di 8 viaggiatori, accompagnati dalle loro guide, ha visitato lunedì il Parco Avventura di Biccari, recentemente inaugurato, e il centro storico di Bovino, mentre ieri l’itinerario dedicato alla natura e alla sport si è spostato alle Isole Tremiti. In giro per baie, calette e grotte marine, hanno praticato snorkeling e passeggiato all’ombra dei boschi di Pino d’Aleppo a San Domino. “I ragazzi si sono divertiti molto, hanno visitato anche l’isola di San Nicola e poi con le imbarcazioni ci siamo spostati verso i vari isolotti, per fare il bagno”, il resoconto della giornata tracciato a l’Immediato da Annarita Dipace, nel social team di Pugliapromozione. È lei a guidare gli 8 protagonisti dell’itinerario “Mare sport e natura”, che assieme agli altri due itinerari, “Arte, cultura e tradizioni” e “Musica tra sacro e profano”, compongono il viaggio di scoperta della Puglia e delle esperienze turistiche possibili partito ieri da Bari, nell’ambito dell’originale campagna di comunicazione virale promossa dall’agenzia regionale, “My Puglia Experience”. 

Alla sua seconda edizione, è promossa in collaborazione con il Centro Turistico Studentesco e giovanile (con oltre 200.000 iscritti) e rivolta ai ragazzi tra i 18 e i 35 anni, invitati a trascorrere una vacanza in Puglia. I 24 giovani “storytellers”, italiani ed europei (Olanda, Belgio, Svizzera, Francia, Uk, Germania, Austria), che fino al 14 luglio prossimo gireranno in lungo e in largo la Puglia, sono stati selezionati con un web casting, che, dopo il successo della scorsa edizione, quest’anno è diventato internazionale. 

Partendo dalla convinzione che solo chi ha visitato e amato una destinazione di viaggio possa trasmettere l’entusiasmo e la curiosità ai propri coetanei, i 24 testimonial hanno il compito di tenere un diario di viaggio in tempo reale su tutti i social network, da Facebook a Instagram, al pari dei tour leader, (giovani residenti in Puglia che fungono da guida), e attraverso i loro racconti si realizza l’obiettivo della promozione turistica della Puglia, in maniera autentica e genuina. Un’idea che il direttore dell’agenzia regionale, Giancarlo Piccirillo, confidava di aver ideato prendendo a modello un’iniziativa analoga promossa con successo a Stoccolma, alla quale lui stesso, a suo tempo, ha partecipato, e che si è rivelata vincente. Tutti i materiali raccolti durante il viaggio saranno poi utilizzati da Pugliapromozione e CTS per promuovere la destinazione turisticaPuglia presso il target giovani e per le prossime attività di comunicazione in Europa. 

monti dauni 8“È stato tutto positivissimo”, prosegue il racconto della guida pugliese. “Anche ieri, nel Parco Avventura di Biccari, si sono divertiti molto, facendo le attività all’aperto con imbracatura. Sono rimasti molto entusiasti di questa esperienza, e lo stesso si può dire per la visita nel centro storico di Bovino, avvenuta nel pomeriggio. Hanno assaggiato i prodotti tipici, in occasione del pranzo presso il ristorante La Cantina. Nessuno di loro era mai stato in Puglia, la stanno scoprendo per la prima volta e ci aiutano a promuoverla attraverso i post e le immagini che pubblicano in tempo reale su Instagram, Facebook o Twitter. Qualcuno di loro cura anche un blog. Scattano le istantanee per documentare quello che stanno vivendo sulle proprie pagine”. 

Anche gli “storytellers” che percorrono l’itinerario dedicato alla scoperta delle bellezze storico-artistiche della Puglia, delle sue tradizioni e della buona tavola hanno fatto tappa in provincia di Foggia ieri e oggi. Nella giornata di ieri a Peschici i viaggiatori hanno assaporato le specialità a base di pesce direttamente sugli antichi sistemi di pesca, i trabucchi, poi hanno visitato il centro storico di Vieste. Oggi, invece, hanno visitato il Santuario di San Michele Arcangelo a Monte Sant’Angelo, antico luogo di culto cristiano e patrimonio Unesco, con la suggestiva Sacra Grotta, luogo dell’apparizione dell’Arcangelo. Il prossimo sabato, prima del raduno conclusivo a Polignano, il tour toccherà ancora la Capitanata, nell’ambito del terzo e ultimo itinerario che farà tappa a Carpino, per scoprire la Tarantella del Gargano, e ad Apricena sulle tracce del raffinato cantautore Matteo Salvatore.