Cresce la squadra dei Replicanti, per noi umani si fa sempre più dura…

Da sabato scorso siamo ufficialmente a caccia di Replicanti. Vuoi diventare anche tu un Blade Runner? Intanto la squadra degli eredi di Roy Batty (il cattivo del film di Scott) cresce vertiginosamente. Ecco i nuovi arrivati. C’è pure qualche Highlander. Ogni sabato la rubrica verrà aggiornata. Non si accettano doppioni. Buona caccia, e buon divertimento.

Da sabato scorso siamo ufficialmente a caccia di Replicanti (LEGGI). Vuoi diventare anche tu un Blade Runner? Invia una foto di un candidato -le elezioni sono quelle per il rinnovo dell’amministrazione comunale di Foggia- a braccia rigorosamente conserte, ripresa con uno smartphone o una fotocamera, al nostro indirizzo mail redazione@immediato.net. Ogni sabato la rubrica verrà aggiornata. Non si accettano doppioni. Buona caccia, e buon divertimento.

Ecco i nuovi arrivati…

LEONARDO IACCARINO, UDC

Aspirante replicante quasi pentito, a giudicare dalla rotazione tendente a nascondere le braccia piuttosto che evidenziarle. O è un modo per farsi notare al di là delle dimensioni e dell’aspetto? E la mano destra dove è andata a finire, poi? State in campana…

CARLO BONFITTO, Lista Di Gioia

Occupandosi anche di spettacoli teatrali e di commedie, è fin troppo facile abbinarlo a repliche e replicanti. Nel manifesto immaginato come una locandina, l’elemento più evidente è l’anelazzo sulla mano scoperta, più da Pearl Jam che da Marchionne (maglione blu a girogola). Per ora, non classificato. Per ora.

MASSIMILIANO DI FONSO, UDC

Il ‘Dire Fare Baciare’ di lucacarboniana memoria (‘Silvia lo sai’) è diventato il suo ‘DareFare Cambiare’. Ma la rigidità dell’espressione avrebbe suggerito anche il ‘Dormire Sciare Autostop’ del Giocajouer o ‘Docciare Fare Bagnare’ che non vuole dire un cazzo di nulla, più o meno come tutti gli slogan. Replicante? Altissime probabilità.

LUIGI FUSCO, NCD

Il viso e l’espressione sarebbero estremamente naturali, ma lo slogan ‘Uno di Voi’, quello lo frega e induce in tentazione. Che bisogno c’è di specificarlo, di sottolinearlo? Per questo va seguito anche lui, e parecchio.

FABIO FILOGRASSO, Lista Miranda Sindaco

Sinceramente, il cognome e il viso così tanto umani non sono, almeno in apparenza. E l’indizio che offre, ‘La mia città vive’, lascia proprio pensare che venga da un altro pianeta. Ma sembra troppo facile, così: quindi aspettiamo ancora un po’, prima di chiudere il suo caso.

GIUSEPPE PERTOSA, FORZA ITALIA

Vestito, camicia, cravatta sono proprio da replicanti, modello promotore finanziario o candidato di Forza Italia del ’94, manca solo la spilletta ad essere pignoli. Inquietanti sono però le dita delle mani che si articolano a seppia, e sembrano volersi allargare ad altro, staccandosi da polso e braccia. Fate voi…

SIRO MARASCO, Lista Miranda Sindaco

Replicante suo malgrado lo è dall’adolescenza, da quando è apparso sulla scena politica Umberto Bossi, e l’evidente somiglianza gli ha regalato l’aggettivo di ‘senatur’ a ogni apparizione pubblica. Non contento, ha deciso di peggiorare la situazione cambiando taglio di capelli ma col ciuffo bianco alla Cristiano Margioglio. E mo’ è in un bel casino, insomma.

LUCIO VINELLA, Fratelli d’Italia

CuriAmo Foggia, il suo slogan. Ma la faccia triste e preoccupata ricorda più quella del protagonista della canzone Cara Ti Amo di Elio e le Storie tese. Replicante? Forse, ma sbagliato.

 

LA SFIDA: BLADE RUNNER vs HIGHLANDER

E alla fine ne resterà uno solo…

(foto dei doppi manifesti, senza aggiungere altro)