Cento figuranti per la Via Crucis di Peschici

Rievocazione della “Passione” vivente coi Miracoli di Gesù e la tradizionale “Via Crucis”. Peschici si prepara a una due giorni molto intensa.

Peschici si prepara alla rievocazione della “Passione” vivente coi Miracoli di Gesù e la tradizionale “Via Crucis”. Cento figuranti, tra comparse e attori, martedì 8 e mercoledì 9 aprile, a partire dalle 18, metteranno in scena – in un’alternanza di letture del Vangelo, preghiere e canti – il cammino di Cristo verso il supremo sacrificio. ll programma prevede martedì 8 aprile in Piazza Sant’Antonio, la rappresentazione scenica dei miracoli di Cristo e arresto nel giardino del Getsemani. Presenzierà monsignor Michele Castoro, arcivescovo di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo. Mercoledì 9, nelle vicinanze del centro storico, scenari della drammatizzazione della condanna di Gesù da parte di Pilato e successiva Via Crucis. Le strazianti quindi liberatorie scene finali, crocifissione e resurrezione, si svolgeranno invece in Piazza Sant’Antonio.

L’evento è organizzato dall’Associazione Culturale-Teatrale “Ars Nova”, in collaborazione con le due parrocchie locali, Sant’Elia Profeta e Sant’Antonio da Padova, e il patrocinio del Comune di Peschici. Scenografie: Mimì Mazzone e Nicola Costante, audio: Luciano Lamonaca e Mimmo Tozzi, luci: Giuseppe Bonsanto e Pierpaolo Olivieri, costumi: Arcangela Biscotti, Maria Mattea Roncone e Mattea Di Spaldro, addetto stampa: Francesco D’Arenzo. Regia affidata a Stefano Biscotti (che impersona anche la parte di Gesù).

Evento possibile anche grazie alla collaborazione di autorità militari, Associazione di Volontariato “Angeli Rossi”, attività commerciali, mass media, responsabile affissioni pubblicitarie, popolazione tutta.