Inglese, informatica e un mestiere qualificato nel cuore dell’area industriale di Bovino

Saverio Russo: “Abbiamo scelto una posizione baricentrica rispetto a un’area dei Monti Dauni dove c’è bisogno di arricchire le competenze dei ragazzi tra i 15 e i 29 anni”

A Bovino, nel cuore della zona industriale, sta per concludersi la prima settimana dei corsi di alfabetizzazione di inglese e informatica, uno dei più gettonati nell’ambito del nuovo programma Garanzia Giovani, partito alla fine dello scorso anno.
“Ci tenevamo ad attivare i corsi nella nostra sede di Bovino perché è baricentrica rispetto a comuni dei Monti Dauni come Orsara di Puglia, Troia, Castelluccio dei Sauri, Deliceto, Panni e facilmente raggiungibile anche da Accadia, Ascoli Satriano, Sant’Agata di Puglia, la stessa Lucera, tutte aree dove si vive intensamente il fenomeno dei giovani che non studiano, non si formano e non lavorano”, spiega Saverio Russo, direttore di Campus AKA, uno dei 14 raggruppamenti che sono stati selezionati dalla Regione Puglia per attuare il nuovo programma finanziato dall’Unione Europea, che ha lo scopo di offrire ai giovani un’offerta di lavoro, di tirocinio o di formazione.

Grazie a una rete diffusa in tutte e sei le province pugliesi, Campus AKA offre un catalogo di 100 corsi grazie ai quali, in 45 giorni, imparare un mestiere qualificato. Sono corsi di formazione che fanno parte della Misura 2° di Garanzia Giovani, durano circa 200 ore ciascuno e prevedono anche un’indennità di frequenza di 2 euro e mezzo all’ora, oltre all’attestazione delle competenze alla fine del corso e la possibilità di sostenere gratuitamente l’esame per la certificazione informatica EIPASS.

“Le ragazze e i ragazzi hanno assolutamente bisogno di arricchire il proprio curriculum aldilà di quello che hanno imparato sui banchi di scuola o all’università – dice ancora Russo – e pensiamo che, imparare in un contesto dove ogni mattina tanti piccoli imprenditori e artigiani alzano la serranda e si confrontano con un’economia estesa anche alla vicina Campania, possa essere da stimolo per aumentare il proprio bagaglio di competenze”.

Nell’ambito di Garanzia Giovani, infatti, Campus AKA attiva anche altre due misure.
La Misura 3 per l’accompagnamento al lavoro che prevede, attraverso colloqui di orientamento specialistico, la ricostruzione della storia formativa e professionale del 15-29 enne mettendolo nelle condizioni di elaborare un curriculum efficace e di promuoversi efficacemente nel mondo del lavoro.
Con la Misura 5 e 5bis Tirocini, si apre invece possibilità di sperimentare un tirocinio formativo in un’azienda italiana o anche estera. Il tirocinio dura minimo 3 e massimo 6 mesi, e prevede un’indennità di frequenza di 450 euro al mese, oltre a un’attestazione finale delle competenze.
Inoltre, le aziende o anche i liberi professionisti di qualunque settore professionale, che intendono assumere il tirocinante a tempo determinato o indeterminato, accedono a agevolazioni nell’ambito dei diversi programmi nazionali e regionali.

“Orientamento, formazione, tirocini, lavoro, auto impresa: il nuovo Garanzia Giovani offre un ventaglio davvero molto ampio di opportunità per ragazze e ragazzi tra i 15 e i 29 anni che non studiano e non lavorano, i cosiddetti Neet, che non a caso quest’anno hanno aderito in circa 2 milioni al programma”, osserva il direttore di Campus AKA, aggiungendo l’auspicio “che la provincia di Foggia e la Puglia invertano quella sconfortante tendenza fotografata all’inizio di questo nuovo anno, per cui si pagano più pensioni che stipendi”.



In questo articolo: