Si allarga la famiglia di Acquedotto Pugliese, prese in gestione le reti idriche e fognarie del Comune di Accadia

È stato appena ultimato un importantissimo intervento di rifunzionalizzazione della rete fognaria del costo di 350mila euro. “AQP interviene a sostegno delle comunità e dei territori per migliorarne la qualità della vita”

Acquedotto Pugliese (AQP) assume in gestione le reti idriche e fognarie del Comune di Acacdia (Fg). L’intesa sulla nuova conduzione delle infrastrutture comunali è stata firmata dal sindaco Agostino De Paolis, alla presenza di Rossella Falcone, consigliera del Cda di AQP e del manager della Struttura Territoriale Operativa FG/AV di AQP, Marco D’Innella.

“È un momento importante per le popolazioni, perché – sottolinea il primo cittadino, Agostino De Paolis – le potenzialità di Acquedotto Pugliese sono superiori a quelle Comune nel venire incontro alle esigenze dei cittadini su servizio idrico e nel realizzare una serie di opere che un comune piccolo come il nostro avrebbe difficoltà a compiere. Ai cittadini sarà sempre garantito interloquire con il Comune che farà da trait d’union tra AQP e la popolazione. Rinnovo il mio personale grazie ad Acquedotto Pugliese per la grande disponibilità avuta verso Accadia, C’è stata un’ottima sinergia anche nella tempistica. Abbiamo accelerato un vecchio protocollo firmato e mai realizzato. Un grazie va anche alla Regione Puglia, al vicepresidente in particolare, all’AIP che con AQP e Comune ha reso possibile il passaggio in tempi relativamente veloci a tutto vantaggio dei cittadini”.

“Siamo contenti di avere un nuovo Comune nella grande famiglia di Acquedotto Pugliese: anche Accadia – spiega la consigliera, Rossella Falcone – avrà la gestione della rete idrica e fognaria da parte di AQP. È stato appena ultimato un importantissimo intervento di rifunzionalizzazione della rete fognaria del costo di 350mila euro. AQP interviene a sostegno delle comunità e dei territori per migliorarne la qualità della vita. Si procederà ora a una serie di lavori per limitare le perdite e sostituire tratti di reti fognarie. Una serie di azioni che hanno al centro i cittadini, le popolazioni e le nostre comunità. Sono molto felice che Accadia, come Lesina e Panni qualche mese fa, sia entrato a far parte di questa grande famiglia. I cittadini potranno essere più sereni nell’utilizzo dell’acqua e anche in quella che sarà la gestione della rete fognaria. Un doveroso ringraziamento per il risultato è da rivolgere alla Regione Puglia, nella persona del presidente e del vicepresidente, ai dirigenti di Aqp ed al manager della Sto, Marco D’Innella, al Comune di Accadia e al sindaco De Paolis”.

“Il protocollo è importante perché – conclude il manager Sto, Marco D’Innella – sancisce, dopo anni, il passaggio ad AQP delle reti idriche e fognarie del comune di Accadia. È stato complesso perché abbiamo dovuto fare degli interventi di rifunzionalizzazione della rete fognaria, con Regione Puglia e AIP, per far funzionare la rete e portare l’acqua reflua al depuratore. Questi lavori sono stati ultimati nei giorni scorsi. Nell’immediato faremo rilevazioni e modellazioni idrauliche della rete per ottimizzare pressioni e funzionalità. Inoltre sono previste delle sostituzioni dei tronchi fognari più vetusti per migliorare le condizioni igienico sanitarie della rete”.
La rete idrica dell’abitato si sviluppa per una estensione totale di circa 15,3 Km e quella fognaria per un’estensione di circa 17,8 Km.



In questo articolo: