Fortore Energia ci prova ma Canonico dice no. “È arrivata un’offerta assolutamente inaccettabile”

Salandra tenta l’acquisizione del 100% della Corporate srl, il patron rossonero non ci sta

Fortore Energia non si arrende. Dopo le manifestazioni di interesse palesate al Calcio Foggia 1920 nelle scorse settimane, ieri il gruppo guidato da Antonio Salandra ha formulato una proposta irrevocabile di acquisto del 100% delle quote azionarie del club rossonero. Se da una parte la Pintus ha ritenuto congrua l’offerta di acquisto, dall’altra Canonico ha ritenuto irrisoria la proposta e lo ha comunicato con una nota stampa. “Ieri, mercoledì 15 giugno 2022, è stata formulata un’offerta per l’acquisizione del 100% della Corporate srl, società che detiene l’80% delle quote sociali del Calcio Foggia 1920.
Tale offerta – che per motivi di riservatezza non posso svelare – per quanto mi riguarda è assolutamente inaccettabile, in quanto non tiene minimamente in considerazione quanto da me sottolineato pubblicamente con assoluta chiarezza nel comunicato stampa datato 29 maggio 2022, di cui si riporta di seguito uno stralcio: ‘Si sappia – e cortesemente si riporti – che non è assolutamente mia intenzione guadagnare nemmeno un euro da questa eventuale cessione. Essa – ove dovesse concretizzarsi – avverrà al costo da me sostenuto per l’intera stagione 2021/2022’“.

La sensazione è che Salandra ora possa anche alzare l’offerta, ma i tempi sono davvero ristretti poiché l’iscrizione si avvicina. Inoltre il progetto di Fortore Energia sarebbe quello di affidare la guida tecnica al duo Pavone-Zeman.
Il boemo, infatti, nonostante abbia un accordo di massima con il Pescara è in attesa degli sviluppi societari in casa Foggia, prima di partire per l’Abruzzo.



In questo articolo: