Intascavano spese legali per fascicoli inesistenti, truffata la Regione Puglia. Sequestri per quasi 300mila euro

Nei guai due dipendenti regionali e un avvocato. I tre prestavano servizio presso l’Avvocatura regionale

Sequestro preventivo di 294mila euro nei confronti di due dipendenti regionali e un avvocato, che prestavano servizio presso l’Avvocatura regionale, accusati di truffa da circa un milione di euro e falso ideologico commesso da pubblico ufficiale. Lo riporta Repubblica Bari.

Coinvolti l’avvocata Antonella Loffredo, oggi in pensione (alla quale sono stati sequestrati 213mila euro) e i dipendenti Raffaele Rega e Federico Tarricone, licenziati e ai quali sono stati sequestrati 78mila e 1.500 euro. Le indagini – si legge sempre su Rep Bari – sono state condotte dalla Guardia di finanza e coordinate dal procuratore Roberto Rossi, che ha chiesto e ottenuto i decreti di sequestro.

Stando alla ricostruzione, i tre avrebbero indotto l’ente pubblico al pagamento di spese concernenti anticipi o rimborsi di spese legali di fascicoli di contenzioso risultati essere inesistenti o attributi a un altro legale rispetto a quello presente nella richiesta. Controllando altri fascicoli è stato scoperto che alcune richieste sono risultate illegittimamente alterate per quanto concerne le voci di spesa e gli importi da liquidare. E che alcune spese siano state liquidate più di una volta, con mandati di pagamento diversi. (fonte Repubblica Bari)



In questo articolo: