Bivacco e prostituzione, al quartiere ferrovia regna sempre il degrado. L’intervento della Polizia Locale di Foggia

Controlli costanti in via Podgora dove gli agenti hanno effettuato alcuni sequestri

Sabato 14 maggio ennesimo intervento della Polizia Locale di Foggia in assetto SAD per prevenire e reprimere le situazioni di degrado nel quartiere ferrovia. Controlli costanti in via Podgora dove gli agenti hanno effettuato un sequestro amministrativo di indumenti usati venduti abusivamente sulla pubblica via in violazione alla L.R. 24/2015.
Gli agenti hanno intimato allo stesso ambulante abusivo, un 22enne, un ordine di allontanamento per 48 ore (il Daspo Urbano) perché effettuava la vendita di merce sprovvisto di autorizzazione. Nei confronti dello stesso è stata accertata l’inottemperanza all’ordine con relativa conseguente segnalazione finalizzata all’emissione del divieto di accesso, cosi come prevede la Legge n°48/2017.

In via Scillitani 2 donne intente a svolgere attività di meretricio sono state sanzionate dagli agenti ed è stato impartito loro il relativo ordine di allontanamento per 48 ore dalla zona così come prevede la Legge (anche per le due il Daspo Urbano). Una, per non aver ottemperato all’ordine imposto dagli agenti, sarà segnalata ai fini del divieto di accesso.

Sotto i portici di piazzale Vittorio Veneto, smantellato un giaciglio composto da coperte e cartoni e sottoposto a “Daspo Urbano” un uomo in atteggiamenti di bivacco. Infine, accertate e sanzionate anche 20 infrazioni al Codice della Strada e rimosso un veicolo in via Podgora perché in sosta irregolare.



In questo articolo: