Manca il mangime, allarme degli allevatori sul Gargano: “Bovini ormai mangiano una volta al giorno”

Santucci: “C’è anche perdita di reddito, perché senza poter fornire alle vacche i giusti nutrienti non aumentano di peso e non producono latte”

“Ai bovini davamo da mangiare due volte al giorno, ma a causa dei rincari siamo passati a una volta al giorno. C’è chi dà da mangiare soltanto fieno senza l’aggiunta di altri nutrienti che sono necessari per la crescita dei bovini”. Lo racconta a l’Immediato Leonardo Santucci, responsabile zootecnica CIA Agricoltori Italiani e allevatore di Monte Sant’Angelo.

“Il prezzo del mangime è aumentato a dismisura ed oggi è poco reperibile sul mercato – prosegue -. Questo comporta anche una perdita di reddito perché senza poter fornire alle vacche i giusti nutrienti non aumentano di peso e non producono latte. Il mio magazzino è quasi vuoto, e sul mercato non si trova più niente. Non possiamo usufruire nemmeno dei pascoli a causa delle rigide temperature, della neve che non permette di fare crescere l’erba. Cosi non si va avanti, molti di noi saranno costretti a chiudere”.

Seguici anche su Instagram – Clicca qui