Omicidio Giuseppe Giordano, la famiglia chiede la chiusura delle indagini: “Vogliamo una risposta dalla giustizia”

Gli avvocati: “Abbiamo diritto di sapere quali attività sono state svolte e come sono stati approfonditi gli elementi forniti fin dal primo momento dai nostri clienti”

Genitori, fratelli e sorelle di Giuseppe Giordano, giovane ferocemente assassinato ad Ascoli Satriano il 7 settembre del 2019 chiedono alla Procura di Foggia che siano concluse formalmente le indagini per il grave delitto, a quasi due anni e mezzo dal fatto. È stata infatti presentata nei giorni scorsi una richiesta in tal senso dagli avvocati della famiglia Giordano, che insistono soprattutto sul lungo periodo trascorso dall’omicidio e sul superamento, a loro dire, dei termini di durata delle indagini preliminari.

Gli avvocati Sodrio e Taumaturgo

Abbiamo sentito gli avvocati Michele Sodrio e Luigi Taumaturgo, che così spiegano la loro iniziativa: “Siamo convinti che sia giunto il momento di chiudere le indagini, abbiamo diritto di sapere quali attività sono state svolte e come sono stati approfonditi gli elementi forniti fin dal primo momento dai nostri clienti. La famiglia Giordano non si arrende all’idea che questo atroce delitto possa rimanere senza colpevoli. Ora attendiamo la risposta della Procura, speriamo in tempi brevi”. (Nella foto in alto, madre, padre, fratelli e sorelle di Giuseppe Giordano)

Seguici anche su Instagram – Clicca qui