Pio e Amedeo alla Multisala: “Finalmente l’orgoglio foggiano”. Ed esaltano i Monti Dauni: “Meglio della Toscana”

I due comici ospiti della Città del Cinema dove hanno incontrato i propri concittadini prima della proiezione di “Belli Ciao”. “Non sempre c’è bisogno di trasferirsi a Milano per trovare fortuna”

Una commedia che ironizza sul mondo dei social e sulle differenze tra nord e sud Italia. È il film “Belli Ciao” diretto da Gennaro Nunziante con protagonisti assoluti Pio e Amedeo. Diverse le scene girate in Capitanata con il borgo di Sant’Agata di Puglia centro nevralgico del lungometraggio. Belli Ciao è in testa a tutte le classifiche e la Città del Cinema con 12mila presenze in una settimana è la prima multisala in Italia.

Ieri sera Pio e Amedeo sono stati ospiti proprio della Città del Cinema dove hanno incontrato il pubblico foggiano. “Finalmente l’orgoglio foggiano. Finalmente una storia di successo che parte dalla Capitanata, una terra spesso bistrattata, che sale agli onori delle cronache nazionali solo per episodi negati. Foggia non è solo la città delle bombe o della mafia. Abbiamo scelto i Monti Dauni e nella fattispecie il borgo di Sant’Agata di Puglia per girare le scene relative al sud perchè questo è un territorio straordinario. Spesso si scelgono le località di mare per girare i film, ma per noi il subappennino è la nostra Toscana, anzi meglio della Toscana”. Pio e Amedeo poi ci parlano del film. “Non sempre c’è bisogno di trasferirsi a Milano per trovare fortuna, spesso anche da noi al sud e anche a Foggia si possono fare le stesse cose. Noi nel film lo cerchiamo di fare capire”.

Seguici anche su Instagram – Clicca qui



In questo articolo: