Il Foggia stecca l’ultima dell’anno, deludente pareggio allo Zaccheria. Con il Monterosi finisce 1-1

I rossoneri evitano la sconfitta al fotofinish grazie al neoentrato Rizzo Pinna

Allo Zaccheria Foggia e Monterosi si sfidano per la prima giornata del girone di ritorno di Lega Pro girone C. I rossoneri vogliono chiudere in bellezza il 2021 calcistico e, allo stesso tempo, inaugurare con una vittoria la seconda metà di campionato che li attende. Zeman si affida al solito 4-3-3: Volpe tra i pali, Garattoni, Sciacca, Di Pasquale e Martino in difesa, a centrocampo torna Petermann in regia con Garofalo e Gallo ai suoi fianchi e il tridente offensivo è composto da Curcio, Ferrante e Tuzzo. Menichini, allenatore del Monterosi Tuscia, fronteggia Zeman con tre linee molto vicine e un centrocampo con molti muscoli. Questa la formazione iniziale degli ospiti(3-5-2): Alia; Mbende, Borri, Tartaglia; Cancellieri, Adamo, Di Paolantonio, Parlati, Verde; Polidori, Buglio.

La cronaca
Nei primi minuti le due squadre si studiano a vicenda e all’8′ Garattoni conclude al volo al termine di una lunga azione rossonera, ma il pallone finisce in curva. Al 16′ Petermann lancia Ferrante con un preciso filtrante, ma l’attaccante rossonero sbaglia lo stop e vanifica l’occasione. Al 21′ Adamo scappa alle spalle di Sciacca ed è provvidenziale l’uscita di Volpe per fermare l’attaccante ospite. Al 28′ Petermann arma il destro, Alia blocca senza indugi. Al 42′ Garattoni abbandona il campo dolorante, al suo posto entra Nicoletti. Al 46′ Volpe si esalta e respinge una conclusione angolata di Di Paolantonio conservando lo 0-0 al termine del primo tempo.

Al 50′ Sciacca insidia Alia con un tiro dalla distanza. La partita è scarna di emozioni e al 57′ Zeman cerca di sovvertire le sorti dell’incontro sostituendo Gallo e Tuzzo con Rocca e Merkaj.
Al 60′ il Monterosi si porta in vantaggio: bella azione corale degli ospiti che porta al tiro Adamo. La conclusione bacia il palo e si infrange alle spalle di Volpe. Il Foggia prova a scuotersi e al 64′ il tiro di Garofalo viene respinto dalla difesa in maglia bianca. Al 67′ Ferrante si esibisce in rovesciata, ma ancora una volta la conclusione rossonera viene respinta dal muro difensivo del Monterosi. Al 73′ è necessario un nuovo super intervento di Volpe per deviare la finalizzazione ostica di Parlati. Il Foggia non riesce a sfondare, il Monterosi difende con tutti gli uomini dietro la linea del pallone e i minuti scorrono inesorabilmente. All’81’ Ferrante, stizzito, viene ammonito per un fallo di reazione. All’83’ Zeman gioca tutte le carte a sua disposizione e getta nella mischia Rizzo Pinna e Vigolo per Garofalo e Curcio. Proprio il neoentrato Rizzo Pinna, all’89’, pareggia i conti con una zampata dopo una mischia in area di rigore. Il finale di gara è rovente e al 91′ Petermann commette un brutto fallo e viene espulso. Dopo sei minuti di recupero, l’arbitro decreta la fine dell’incontro. La gara termina 1-1 grazie ad un gol, così come era avvenuto pochi giorni fa ad Avellino, siglato dai rossoneri nei minuti finali. Il Foggia saluta lo Zaccheria, e il 2021, con un pareggio deludente.



In questo articolo: