Far West a Orta Nova, inseguimento a tutta velocità: banditi si schiantano contro auto in sosta. Un arresto

I carabinieri fermano un 18enne, ora è caccia ai complici. In auto guanti, scaldacollo e una pistola a salve

Momenti ad alta tensione hanno vissuto qualche giorno fa i carabinieri delle Stazioni di Orta Nova e Accadia, nel corso di uno dei servizi antirapina organizzati dalla Compagnia CC  di Foggia, quando gli stessi si sono imbattuti nell’inseguimento – lungo la SP 110 – di una Renault Megane con targa coperta e con 4 persone a bordo con volto travisato da passamontagna. Probabilmente i 4 malintenzionati erano in procinto di compiere una rapina o qualche altro atto delittuoso, ma la prontezza e la determinazione delle pattuglie coinvolte hanno scongiurato il peggio. 

I militari dell’Arma, infatti, notato il mezzo sospetto, si sono posti immediatamente al suo inseguimento che, dopo aver tentato la fuga a velocità sconsiderata mettendo a repentaglio l’incolumità dei passanti, è andato ad impattare con una Passat station wagon e una Fiat 600, entrambe in quel momento parcheggiate in via Stornarella. 

Tre dei 4 malfattori si sono dati alla fuga, mentre il conducente è stato subito bloccato dai carabinieri: si tratta di un 18enne incensurato di Orta Nova. Nel corso della perquisizione veicolare sono stati rinvenuti 2 mefisti di colore nero, 2 “scaldacollo” rispettivamente uno grigio e uno nero, 2 paia di guanti, un telefono cellulare, un bastone lungo circa 40 centimetri ed una pistola semiautomatica a salve priva di tappo rosso con canna occlusa e munita di serbatoio privo di munizioni, sicuramente idonea a commettere reati, tutto sottoposto a sequestro penale unitamente all’autovettura usata per la fuga. 

Per il 18enne sono “scattate” le manette per il reato di resistenza a pubblico ufficiale e, al termine delle formalità di rito, come disposto dalla locale Procura della Repubblica, lo stesso è stato sottoposto alla misura precautelare degli arresti domiciliari presso la propria abitazione in attesa dell’udienza di convalida. L’autorità giudiziaria ha convalidato l’arresto disponendo per il 18enne la misura cautelare dell’obbligo di dimora nel comune di residenza, della permanenza notturna in casa dalle 21 alle 7 nonché dell’obbligo di presentazione quotidiana presso la locale Stazione Carabinieri.   

Seguici anche su Instagram – Clicca qui



In questo articolo: