La street art colora la piccola Roseto Valfortore. Riqualificati vecchi muri col progetto “Custodiamo la Cultura in Puglia 2021”

Il comune ha risposto al bando pubblicato della Regione Puglia attraverso il Teatro Pubblico Pugliese

Anche a Roseto si comincia con la street-art. Il comune ha risposto al bando pubblicato della Regione Puglia, attraverso il Teatro Pubblico Pugliese, nell’ambito del piano straordinario “Custodiamo la Cultura in Puglia 2021” progetto “Cultu-Roseto” finalizzato alla riqualificazione di vecchi muri di consolidamento attraverso la street art e alla diversificazione dell’offerta turistica attraverso il “Teatro rurale”.
La street art sarà a cura della Stornara LIFE APS, gli artisti impegnati sono: Mandragora, Aurora Agrestini e Andrea Tarli.
Inoltre ci sarà il laboratorio per gli appassionati di street art e per i ragazzi a cura di Vincenza Rutigliano, docente di Disegno e Storia dell’Arte presso il Liceo Scientifico “A. Einstein” di Cerignola.
Il laboratorio sul murales sarà realizzato permettendo a tutti i partecipanti di vivere l’arte in prima persona. Inoltre, si avvale della musica e del Metodo Caviardage che racchiude diverse tecniche di scrittura creativa e poetica finalizzato all’espressione di emozioni e sentimenti volti alla convivenza civile, attraverso il confronto con l’altro e la condivisione dell’intero elaborato.
Il tutto si prefigge di sviluppare nei partecipanti e, soprattutto nei discenti, un senso di appartenenza al territorio e di rispetto verso il prossimo e l’ambiente.

Il primo laboratorio sarà domenica 3 ottobre alle 10 in vicoletto Donatelli. Tutti gli interessati, compreso i ragazzi di 4a e 5a scuola primaria e le tre classi delle medie, possono partecipare.