Chiama carabinieri per minaccia a mano armata, ma viene denunciato per procurato allarme. Nei guai operatore turistico di Peschici

A seguito di richiesta di aiuto pervenuta alla Centrale Operativa della Compagnia di Vico del Gargano, i carabinieri hanno deferito in stato di libertà, per procurato allarme, un 43enne lucerino, con precedenti di polizia. I carabinieri della Stazione di Peschici, intervenuti in un villaggio turistico, in relazione ad un asserita minaccia a mano armata subita da un gestore turistico, hanno accertato invece la mancanza di armi e che si trattava di un diverbio tra i due, per interessi economici, sorto per un debito non onorato riguardante il noleggio di videogiochi da bar. La pattuglia ha riportato la calma tra i coinvolti, invitandoli a seguire le vie di legge per far valere i propri diritti.





Change privacy settings