Vieste, partiti i controlli sulla detenzione degli animali in spiaggia

Se da un lato Vieste sta vivendo la sua prima estate senza alcun ingresso in canile sanitario di randagi, dall’altro la presenza di turisti con animali continua ad aumentare ma non tutti sono disciplinati e rispettano le regole così talvolta i cani vengono lasciati liberi in luoghi pubblici creando disagi.

Altra cattiva abitudine vietata dalla legge è quella di mettere animali ( es. granchi pesciolini) nei secchielli. Con il riscaldamento veloce dell’ acqua, questi animali, anche se liberati, finiscono per morire. Cosi i volontari della LNDC Vieste in questi giorni stanno girando per le spiagge al fine di invitare cittadini e turisti al rispetto delle regole.

“L’ attività a spiega Nicoletta Pagano, presidente della Sezione  LNDC Vieste – ha scopo informativo ed educativo ma, nel caso ci fossero animali detenuti scorrettamente, si provvederà anche a far intervenire le Forze dell’ Ordine. Si invitano cittadini e turisti a  rispettare le regole e segnalare sempre la scorretta detenzione degli animali ai Comandi di Polizia o Carabinieri”.