Trova l’auto cannibalizzata, operaio l’aveva acquistata dopo anni di sacrifici e turni di notte. “Una vera forma di violenza”

La provincia di Foggia non può rassegnarsi alla prepotenza – conclude -, al senso di onnipotenza di questi soggetti che, causando danni importanti agli altri, vivono alle spalle della comunità”

“È una vera e propria forma di violenza, vedersi cannibalizzare l’auto acquistata con tanti sacrifici”. Un lettore segnala a l’Immediato, con tanto di immagini, il ritrovamento dell’auto dissezionata dopo il furto. “L’‘autovettura è una Kia Sportage, acquista nel 2017, regolarmente assicurata per RCA ma non contro il furto e/o rapina. Il furto è avvenuto nel parcheggio della FPT ( ex Sofim ) di Foggia alle ore 03,50, dopo aver tagliato un pezzo di recinzione. Il proprietario, operaio, anche per acquistare questa autovettura, per scelta, ha deciso di lavorare tutte le notti”, raccontano.

“Dopo due giorni la stessa, dopo essere stata completamente cannibalizzata, è stata ritrovata dalle forze di polizia. Lascio immaginare la rabbia, la tristezza, lo sconforto di una persona che con tanti sacrifici, aveva deciso (legittimamente) di regalarsi una bella autovettura, non ancora completamente pagata. La provincia di Foggia non può rassegnarsi alla prepotenza – conclude -, al senso di onnipotenza di questi soggetti (non oso chiamarle persone) che, causando danni importanti agli altri, vivono alle spalle della comunità”.

Ricevi gratuitamente le notizie sul tuo Messenger di Facebook. Ecco come