Manfredonia, rifiuti speciali abbandonati da settimane davanti all’ospedale San Camillo De Lellis. La denuncia di Manzella

La guardia ambientale: “È veramente una cosa vergognosa che ci sia gente che continuamente e senza alcun rispetto per il bene comune, continui a lasciare i rifiuti dove ritiene più opportuno”

Il responsabile delle Guardie Ambientali Italiane Volontarie di Manfredonia Alessandro Manzella, denuncia situazioni di degrado ambientale, che si verificano quotidianamente nella città del golfo, “nella totale indifferenza delle istituzioni e di cittadini compiacenti”, scrive lui stesso in una nota trasmessa alla stampa.
“A pochi metri dall’ingresso dell’ospedale San Camillo De Lellis di Manfredonia – fa sapere -, rifiuti speciali abbandonati illecitamente, da settimane, sulla pubblica via e sul marciapiede che conduce in ospedale. Tra la monnezza e rifiuti abbandonati, si eleva un cattivo odore, che rende l’aria circostante irrespirabile. Gli incivili si sono comunque appropriati anche di intere aree periferiche dove vengono lanciati sacchetti di rifiuti dalle auto, come accade lungo la zona dell’area mercatale Scaloria, lungo la strada di Viale Padre Pio, lungo la SS.89 dall’uscita Manfredonia Sud all’uscita Manfredonia Centro e tante altre strade del centro sipontino.
È veramente una cosa vergognosa – ribadisce il responsabile delle Guardie Ambientali Italiane Manzella – che ci sia gente che continuamente e senza alcun rispetto per il bene comune, continui a lasciare i rifiuti dove ritiene più opportuno. I volontari delle Guardie Ambientali Italiane continueranno a vigilare e tutelare il territorio, per limitare al minimo i danni ambientali, ma possiamo ben poco contro l’inciviltà di pochi a danno di molti. Ovviamente un danno per l’intera collettività e una beffa per chi rispetta le regole e paga le tasse”.