Debacle rossonera allo “Zaccheria”. Il Foggia non sfrutta la superiorità numerica e cade con la Paganese

Primo tempo senza gol nonostante l’uomo in più. A dieci minuti dalla fine ecco la doccia fredda per i satanelli

Finisce 0-1 la gara tra Foggia e Paganese valida per la trentaseiesima giornata del campionato di serie C, girone C. Primo tempo senza gol nonostante la superiorità numerica rossonera dal 23’ per il rosso diretto a Diop. Nel secondo tempo arriva la debacle per i padroni di casa. Gli ospiti non demordono e all’81’ vanno in vantaggio con Mendicino.

La cronaca

Mister Marchionni schiera in campo il consueto 3-5-2 con Fumagalli tra i pali; Gavazzi (K), Agostinone e Galeotafiore in difesa; al centro campo Kalombo, Garofalo, Vitale, Di Jenno e Rocca; in attacco Curcio e Dell’Agnello.
Primo tempo senza gol per le due compagini in campo. Al 6’ Garofalo ci prova dalla distanza ma il portiere avversario mette la palla in calcio d’angolo. Al 13’ spunto di Garofalo sulla sinistra, Curcio e Dell’Agnello non riescono ad approfittarne. Al 23’ la Paganese resta in 10 uomini per l’espulsione diretta di Diop per fallo di reazione su Fumagalli. Al 29’ occasione da gol per il Foggia con Garofalo. Ma la Paganese non ci sta e, con orgoglio, va a portar noie alla porta rossonera. I satanelli non riescono a sfruttare la superiorità numerica. Termina 0-0 la prima frazione di gioco.

Nella ripresa i padroni di casa provano ad imporsi. Al 52’ rossoneri vicino al gol del vantaggio. Al 54’ Dell’Agnello colpisce il palo. Ma gli ospiti non si arrendono. Al 68’ brivido in area rossonera con la Paganese vicina al gol del vantaggio. All’81’ la formazione ospite, clamorosamente, passa in vantaggio con Mendicino. Il Foggia non riesce a reagire. Al 94’ Nivokazi prova a pareggiare i conti. Termina 0-1 allo “Zaccheria”. (foto Luigia Spinelli)



In questo articolo: